Sezione recensioni
recensioni22/04/2011A cura di: Susanna Gattuso
NADA
Vamp
a2011_04_22_10_13_51_CoverCD_big.jpg

Tracklist

  • 1. Sirena
  • 2. La febbre della sera
  • 3. La canzone per dormire
  • 4. Chiodi
  • 5. L'elettricità
  • 6. Raccogliti
  • 7. Il comandante perfetto
  • 8. Sarebbe una serenata
  • 9. Stagioni
  • 10. Piantagioni di ossa

Genere

Pop

Etichetta

Etichetta Infecta

Sito Ufficiale

www.nadamalanima.it.

Voto

9 su 10

Nuovo lavoro per la cantante italiana più stravagante,sperimentale ed estroversa del panorama musicale.

Nada torna con questo bellissimo album "Vamp",copertina del cd da lei stessa dipinta.

VAMP segna il ritorno sulla scena musicale dell'artista a distanza di quattro anni dal precedente "Luna in piena", premiato come miglior disco indipendente al MEI di Faenza. Il nuovo album contiene dieci brani inediti scritti da Nada, autrice sia del testo sia della musica, ed è stato registrato ai NaturalHeadQuarter Studios di Ferrara con la produzione di Manu “Max Stiner “ Fusaroli e masterizzato negli studi di Abbey Road di Londra da Geoff Pesche.
Per presentare il suo disco Nada ha registrato un "making of" che ha pubblicato sul suo sito Internet .

Rock splendido,nuovi colori con l'uso dell'elettronica,sperimentazioni vocali e musicali,ma chi la conosce sà che Nada è così.

M'incuriosisce il titolo VAMP e leggo da una sua recente intervista che "non intendevo fare critica di costume o peggio, dell'attualità politica del nostro Paese. Alludevo al lato poetico della sensualità, in modo da evocare la forza della femminilità. In queste canzoni torna l'immagine di una donna seducente e libera, indipendente seppure tormentata. Ritratta con un uso ipnotico dei suoni, anche di quelli della mia voce".

Ascolto l'intero album e sono rapita, nella sua semplicità Nada riesce a inchiodarti non solo per il suo timbro particolare,per le sue solite cantilene che possono anche arrivare a dare fastidio(in senso positivo,ovvio),ma anche per i  testi a volte ironici a volte taglienti, è soprattutto la parte musicale che catturano la mia attenzione:,le idee, l'inventiva, lei fà quello che vuole, come una pittrice davanti una tela bianca, senza sapere il soggetto di cosa dipingerà, si lascia trasportare dall'istinto e dalle emozioni.

Meritano le tracce seguenti :"La canzone per dormire", il singolo estratto "Il comandante perfetto", "Stagioni","Raccogliti" e "Piantagioni di ossa"

Grande Nada,fedele a se stessa e sempre innovativa!