Sezione recensioni
recensioni06/05/2011A cura di: Monica Alagna
U' Papun
Fiori Innocenti
a2011_05_06_10_40_59_Listener.jpg

Tracklist

  • 1. Inutile alchimia
  • 2. La sposa in nero
  • 3. L'odore delle rose selvatiche
  • 4. La danza degli insoddisfatti
  • 5. Maledettissimi soldi
  • 6. Le nebbie
  • 7. Vivere come un'attrazione
  • 8. L'appapparenza (feat. Caparezza)
  • 9. Uomo qualunque
  • 10. Raga fiori
  • 11. Fiori innocenti
  • 12. C'era una volta
  • 13. Biancaneve (donna emancipata)
  • 14. Giulietta
  • 15. L'uomo nero
  • 16. Buonanotte...

Genere

Pop

Etichetta

Volume! Records

Sito Ufficiale

www.upapun.it

Voto

7,5 su 10


Quando la musica diventa uno strumento di intrattenimento a 360°. E' questo
l'album d'esordio degli U' Papun, gruppo pugliese formato Alfredo Colella alla
voce, Gigi Lorusso alla chitarra, Enrico Elia ai synth e alle fisarmoniche,
Cristiano Valente alla batteria, Mario Orlandi al basso e Davide Caselli alle
chitarre acustiche.
Il sound proposto dalla band è molto vario ed multi-culturare per così dire,
un mesh-up di tradizioni musicali: dal folk e la musica strettamente popolare
pugliese al rock, il tutto portato avanti dalla bravura tecnica e dall'estro
creativo dei musicisti, in particolare del cant-attore Alfredo Colella, il
quale dona ancora più enfasi ai testi e caratterizza maggiormente la formazione
sia in studio che dal vivo (vi consiglio di cercare su YouTube le loro
esibizioni live, quello al Roxy Bar); proprio i testi sono uno dei cardini del
disco, mai banali, pieni di ironia, di critica per ciò che accade oggigiorno
(punto fermo “L'appapparenza” con un grande Caparezza).
In definitiva un album spassoso senza essere leggero... nonostante le sedici
tracce che, in un album di debutto, potrebbero essere un'arma a doppio
taglio...