Sezione recensioni
recensioni12/05/2011A cura di: Susanna Gattuso
GABOR LESKO
SHARE THE WORLD
a2011_05_12_02_20_38_cover_06hi.jpg

Tracklist

  • 1. Under the sun
  • 2. The answer
  • 3. Share the world
  • 4. Can you hear me
  • 5. Europa
  • 6. Like swallows in their sky
  • 7. The fool of happiness
  • 8. Find real love
  • 9. Send me an angel
  • 10. And never stop
  • 11. Knocking at sunset
  • 12. Celai
  • 13. The best gift
  • 14. enchanted forest
  • 15. Ethereal

Genere

Pop

Etichetta

Halidon

Voto

8 su 10

Gabor Lesko nasce nel 1978 da genitori musicisti e si avvicina alla musica molto presto. Studia piano e composizione per orchestra con Vilmos Lesko (conservatorio di Bergamo). Studia a Budapest armonia funzionale e composizione; durante l'adolescenza studia chitarra con Franco Cerri alla Civica Jazz di Milano, vive un anno a Los Angeles dove studia al G.I.T. con Joe Diorio, Robben Ford, Jennifer Batten, Frank Gambale e dove svolge attività live, collaborando con Bill Detko (Schott Henderson), Dannis Dragon (Beach Boys), Estrada Bros ed altri. Le radici musicali di Gabor Lesko (blues e classica), e il suo stile unico che fonde chitarra folk percussiva e composizioni di contemporary jazz, lo hanno reso un caposcuola in Italia. Il suo album di debutto "Emy" uscì nel 1997 con ottimi riscontri di pubblico e critica. Nel 2004 "Just for Sensitive People" e nel 2007 "Colours" lo anno portato a suonare in tour a Londra, Parigi, Boston, New York, Roma, Bratislava e Milano.

Queste le classiche informazioni che trovo in rete per capire meglio quest artista .

L’album "Share The World" inizia proprio con  "UNDER THE SUN", primo singolo estratto dall’ album (distribuito da Halidon), quarto disco di inediti del chitarrista italo-ungherese, 15 tracce cantate e suonate magistralmente alla chitarra. Del resto Gabor Lesko ha collaborato nella sua lunga carriera con artisti del calibro di Tony Levin,Gianna Nannini, Dannis Dragon (Beach Boys), Vince Tempera e molti altri, si cimenta per la prima volta come vocalist, oltre che come autore, chitarrista e arrangiatore.

E’ un album dolce e semplice,con splendidi momenti di solo chitarra acustica magnificamente suonata, di rilievo le tracce “And never stop” e “ Knockin at sunset” “Celai”

Ecco, se posso essere sincera lo preferisco in veste di musicista che cantante,non che non sia intonato o convincente,ma il timbro stanca e quando canta le canzoni, anche se ben arrangiate e composte,perdono di quella energia che invece si percepisce e trasmette nei brani suonat..

E’ nell’insieme un bel prodotto,curato nei minimi particolari,molto bello e rilassante.

Splendido il duetto in “Find Real Love” con la vocalist Susanna Dubaz.

Quest’album mi piace molto,e auguro a Gabor il giusto e meritato successo,perché è davvero un musicista completo che ama il suo lavoro e lo si percepisce.