Sezione recensioni
recensioni03/11/2011A cura di: Monica Alagna
Franco Eco
Dante Concert
a2011_11_03_06_19_41_franco eco.jpg

Tracklist

  • 1. Canto III - Caronte
  • 2. Canto XIII - Pier Della Vigna
  • 3. Canto V - Paolo e Francesca
  • 4. Canto XXVI - Ulisse
  • 5. Canto XXXIII - Il conte Ugolino
  • 6. Canto X - Farinata
  • 7. Canto XXI - Diavoli e barattieri
  • 8. Canto XXX - Sinone e Mastro Adamo
  • 9. Canto XXXIII - Gran Finale

Genere

Varie

Etichetta

Ululati dall'Underground

Voto

7 su 10

Partiamo immediatamente da un punto: se non amate la musica strumentale - in particolar modo quella di stampo orchestrale - apprezzerete poco. Non che io mastichi pane e orchestra la mattina...

Quello che Franco Eco ha fatto è di trasporre in musica nove dei canti dell' Inferno dantesco, caratterizzando ognuno di questi in base alla storia e al personaggio raccontati: dalle urla dei dannati da sottofondo per il brano dedicato a Caronte alla dolcezza alla Yann Tiersen per Paolo e Francesca, dalla sontuosità riservata ad Ulisse al quasi-rock cupo del conte Ugolino.

Per chi come me ha amato l'opera di Dante, sarà emozionante ritrovare nei vari brani - se posso chiamarli così - un ritratto accurato delle figure che abbiamo imparato a conoscere, sui banchi di scuola all'inizio, nell'età matura in seguito - almeno spero.

Un lavoro ed un percoso nati per fare da colonna sonora ad un recital per poi essere, successivamente, riadattato per il mercato discografico; e forte è la resa visiva che questo lavoro trasmette a chi ascolta, è impossibile non chiudere gli occhi e lasciarsi trasportare dalle atmosfere create, magari anche distaccandosi dall'intento principale, raccontare in musica una l'Inferno di Dante, creando piuttosto i propri quadri, le proprie storie.

Detto questo, è chiaro che non si tratta del classico album da ascoltare mentre si è a cena con degli amici o si è in macchina in cerca di un posto in cui passare il sabato sera.... E' più da ascolto isolato, riflessivo. Se non vi lascerete spaventare dalla importanza del tema e della resa ne sarete colpiti...