Sezione recensioni
recensioni07/04/2013A cura di: Maria Rita Pugliesi
Sadside Project
Winter Whales War
a2013_04_07_05_16_23_1.jpg

Tracklist

  • 1. The Same Old Story
  • 2. My Favourite Color
  • 3. The Last Prom
  • 4. This Is Halloween
  • 5. Edward Teach Also Known As Blackbeard
  • 6. Nothing to Lose Blues
  • 7. Hold Fast
  • 8. Molly
  • 9. Sloop John B
  • 10. Winter Whales War

Genere

Indie

Etichetta

Bomba Dischi/Audioglobe

Voto

7,5 su 10

"Winter Whales War" è il secondo full-lenght dei Sadside Project, formazione che ha già all'attivo l'ep "Take A Walk Outside" e l'album "Fairy Tales", usciti rispettivamente nel 2010 e nel 2011. Il disco è prodotto da Giancarlo Barbati (Muro del Canto) e vede la partecipazione di Roberta Sammarelli dei Verdena, Adriano Viterbini dei Bud Spencer Blues Explosion, Alberto Mariotti e Wassilij Kropotkin dei King of the Opera, e di componenti di valide band della scena indie romana, come Boxerin Club, Indie Boys Are For Hot Girls e Ancien Régime. Le dieci tracce propongono un garage rock variegato, sporco e ubriaco, con sprazzi blues à la Jack White - nella trascinante e corrosiva "Nothing To Lose Blues"-, tributi a Nat King Cole - nella nostalgica "1959 (The Last Prom)" - e incursioni nell'alt rock d'oltreoceano più dirty e selvaggio degne dei Black Keys ("Hold Fast"). Chitarre corpose e distorte si alternano a canti da ciurma di pirati sbronza di rhum, non mancano momenti riflessivi e malinconie cupe e piovose ("Molly", "Winter Whales War") e intime ballad dal sapore southern ("Sloop John B"). I Sadside Project regalano all'ascoltatore un affresco variegato e intenso, ricco d'influenze interessanti ma soprattutto di un'esuberante e profonda vena d'originalità.