Nashville Pussy
a cura di: Elena Astarita
pubblicato il: 2015-05-11
Nashville Pussy - 10 years of pussy

I Nashville Pussy sono una band hard rock di Atlanta, formatasi nel lontano 1996.

Hanno aperto i concerti di molte band importanti, non ultimi i Motorhead. Lo stesso Lemmy in un’intervista ha dichiarato che “Se c’è mai stata  una band più adatta dei Nashville Pussy per aprire un concerto dei Motorhead, non l’ho ancora sentita!”. Non mi sento di dargli torto (e chi oserebbe?). I loro testi, come il nome suggerisce, sono incentrati su sesso, droga e alcool. I classici del rock, insomma.

Il loro best of, 10 Years of Pussy, è uscito da pochissimo in Scandinavia e in Germania e arriverà anche in Europa l’11 maggio. Raccoglie 16 dei loro migliori successi, più 6 tracce bonus tratte da “Live in Nottingham”.

Fra i pezzi registrati in studio, la band può vantare alcune collaborazioni importanti: i Danko Jones (band hard rock canadese, classe 1996) per I’m So High e il sopracitato Lemmy Kilmister per Lazy Jesus. Nella traccia bonus Nutbush City Limits partecipa Ron Heathman (ex chitarrista dei Supersuckers).

 

Ma a parte questo, cosa dire di questa band, per chi ancora non li conosce bene (come me, del resto)?

L’impressione a caldo che ho avuto dal primo ascolto è stata: diamine, se ci sanno fare. È vero, non offrono niente di nuovo, ma coloro che amano il caro vecchio rock’n’roll un po’ ignorante, casinaro, grintoso e americanissimo, cos’altro possono volere? Un po’ di tette? Ci sono: Ruyter Suys, chitarrista e co-fondratrice del gruppo, assieme al marito Blaine Cartwright (pure lui chitarrista) e la bassista Karen Cuda.

Se vi piace il genere, non potete non ascoltarli. Se non vi piace, dategli almeno una chance. Lo dice anche Lemmy.

 

Disco 1

01. Come On Come On
02. Rub It To Death
03. I'm So High (featuring Danko Jones)
04. Going Down Swinging
05. Before The Drugs Wear Off
06. Hate and Whisky
07. The South`s Too Fat To Rise Again
08. Pussy Time
09. 'Til The Meat Falls Off The Bone
10. Pillbilly
11. Why Why Why
12. Up The Dosage
13. Lazy Jesus (featuring Lemmy Kilmister)
14. Ain't Your Business
15. Good Night For A Heart Attack
16. Stone Cold Down

 

Disco 2: "Live in Nottingham"

 

01. One Way Down
02. Nutbush City Limits (featuring Ron Heathman)
03. Struttin' Cock
04. Late Great USA
05. Go Motherfucker Go
06. You're Goin' Down