Chiarastella
a cura di: Mox
pubblicato il: 2009-12-27
Pianeta Venere
  • Agrumi

  • Epochè

  • La regina

  • Nemesi

  • Come le rondini

  • Sua vanità

  • Dafne

  • Molly Bloom

  • On the romantic side

  • Protostrade

  • Una ballata di polvere


Nella seconda edizione di X Factor, per quanto mi avesse colpita, non ero riuscita a comprenderla completamente. Adoro ricredermi... Gia dalle prime note di "Agrumi" mi sono sentita trasportata in una dimensione onirica e fiabesca, proprio come quella parte di sè che Chiarastella ci aveva fatto intuire nelle poche settimane di permanenza nel programma di Rai2 (senza dire che, essendo una grande fan di Bjork, l'ho presa subito in simpatia per aver proposto la bellissima "Isobel"). Le tracce sono diverse tra loro ma mantengono coerenza narrativa e vocale e proprio la sua voce ricorda, secondo me, tre artiste in paricolare in base al brano che si ascolta: un po' Meg dei 99 Posse, un po' L'Aura ed un po' Elisa (quest'ultima soprattutto in "On the romantic side" che, oltretutto, è l'unico brano in inglese). La parte strumentale e il missaggio sono curatissimi nei minimi dettagli; la musica e la voce è come se giocassero a rincorrersi e ad intrecciarsi e ti accompagnassero nei vari mondi e nelle varie atmosfere disegnate dai testi, e dalle stesse voce e musica. Secondo me anche accostarla a Bjork non è una bestemmia: sicuramente Chiarastella è un tantino più commerciale della folletta islandese, ma in quanto a qualità, maturità e ispirazione siamo lì...
Devo proprio dirlo: è uno dei migliori album che io abbia ascoltato ultimamente.