Modern Day Escape
a cura di: Claudia Gamba
pubblicato il: 2010-02-25
EP 2008
  • 1. Parley
    2. Love is a perfect Murderer
    3. Hidden behind the Lines
    4.Girls like you (give boys like us a bad reputation)
    5. Beauty killed the Beast
    6. March of the Dead

La Band con la B maiuscola! OMG...
I Modern Day Escape sono un combo screamo con base ad Orlando (Florida) composto da James Vegas alla voce, Nxe alla chitarra, Marti Rubels seconda chitarra, Shep al basso e Corey alla batteria...artisti a tutto tondo.
Questo è il vero e proprio sogno americano, una band rivelazione scoperta per caso grazie a questo strabiliante self-titled Ep del 2008.
Cinque ragazzi giovanissimi, lanciatissimi, con stile e attitudine da vendere hanno saputo sfornare sei songs che meritano l'appellativo di singoli: campioni del loro genere a cavallo tra lo scremo, l'hardcore, il punk-metal mostrano di che pasta sono fatti...energia inestinguibile!
Ringrazio sentitamente Kerrang fedele compagno di avvernture, e il Warped Tour della Vans, alcune tra le innumerevoli occasioni in cui questa band ha potuto mettersi in mostra e guadagnare la tanto meritata considerazione internazionale.
Valanghe sonore ti schiaffeggiano come onde, come quelle dell'oceano menzionato in “Parley”, i più sconvolgenti sentimenti ti travolgono in “Love is a perfect Murderer”, melodie perfette ti rapiscono in “Hidden behind the lines”, fino ad arrivare alla granitica “Girls like you” canzone che crea dipendenza, si sente il bisogno fisico di ascoltarla almeno dieci volte al giorno, geniale...si prosegue con “Beauty killed the beast” dal sapore nichilistico, per concludere in bellezza con la potente “March of the dead” di cui consiglio di guardare l'adrenalinico video.
Il giusto bilanciamento fra melodie vocali, shredding chitarristico e batterie da 118 danno man forte ad una band che farà molto parlare di sé in futuro: rockers belli e dannati, musicisti disinvolti, questi Modern Day Escape vivono on tour e girano l'America guadagnando una quantità di fans sempre maggiore grazie al loro indiscusso talento.
Amici fin da piccoli nella loro città, di una disponibilità e cortesia unica verso il loro pubblico ed i loro sostenitori, questa band ha la musica nel sangue e non segue effimere mode o si vende alla prima casa discografica in cui si imbatte, ma porta piuttosto avanti la propria immagine così calzante e di bruciante attualità che viene naturale nutrire un enorme rispetto nei loro confronti, anche se il genere non dovesse essere nelle vostre corde.
Alla prossima avvincente puntata dunque, con la nuova release full-lenght distribuita worldwide “House of Rats” 2009...perchè le sorprese in casa MDE non finiscono certo qui!