Cold Void
a cura di: Nordic Valkyrja
pubblicato il: 2010-11-04
Through the Path of Sin
  • Born Today To Die

  • Raped By Birthate

  • Sado-Maso-Christ

  • Cancer Of Soul

  • Thousand Times Dead

  • Putrid Lips

  • Filty Whores' Harem

  • Blashyrk (Mighty Ravendark) (Immortal Cover

Through The Path Of Sin…..dove il vero peccato, in Italia, è quello di tenere nascoste certe band.

Loro si chiamano Cold Void, sono di Torino e diciamo pure che per sfornare questo “sentiero del peccato” c’hanno impiegato un bel po’: esattamente, come riportato sulla loro copertina, dal dicembre 2004 all’aprile 2008. Bhe, dai….un buon spazio di tempo in cui schiarirsi le idee sui pezzi. Mossa efficace perché la band ha davvero ottime capacità musicali e tecniche, sebbene poi il prodotto finale sia materia di ritmiche e varianti già ascoltate.
Loro si richiamano nel sottogenere black metal anche se black black puro e marcio non lo sono del tutto. Variano molto da parti tirate in blast beat e doppio con i soliti accordoni severi di chitarra a parti più indirizzate al death progressivo che in alcuni accenni, come per la quarta traccia “Cancer of Soul”, mi ricordano molto i Death.
Su una cosa siamo d’accordo: l’album è molto ben chiaro e di sound tastabile. Tendo a volerlo precisare perché molte band black metal danno per scontato che suonando un genere marcio possano permettersi, o meglio, giustificarsi con una pessima registrazione in studio, riducendosi a registrare in uno scantinato solo perché è black metal. Errore. Oggi anche un genere così glaciale ed estremo necessita di un ottimo sound per poter essere percepito dall’ascoltatore a pieno. Cosa che i Cold Void non hanno sottovalutato affatto.
Ottima anche la riproduzione di “Blashyrk” degli Immortal che hanno inserito come bonus track dell’album con il finlandese Mika Luttinen degli Impaled Nazarene alla voce, che se non ricordo male aveva dato contributo vocale anche nella band belga Ancient Rites.

In complessivo un album ascoltabile ed apprezzabile dagli ascoltatori del filone estremo ed una band con nulla da invidiare alle altre sul mercato.