MARLOWE
a cura di: Margherita S.
pubblicato il: 2011-08-05
FIUMEDINISI
  • Chiedi al buio

  • Dei tuoi miracoli

  • Fino alle ossa

  • Maggio

  • In fondo alla gola

  • Devo tutto alla notte

  • The last day swimming

  • Christina

  • Dalla terra

  • Di fame, di madre

  • La stanza di Veronica

Quarto album per i siciliani MARLOWE, un album che ci fa entrare in un modo di seduzione, il mondo della notte pacata, dove tutto è “fatto”, finito, concluso e molto sexy. In questo bel lavoro le sensazioni percepibili sono tante, l’intensità la fa da padrona, e non presenta cedimento alcuno. Il contenuto è quell’indie rock sporcato di post-punk e new wave che vuole dire tutto e niente, ma poco importa, è bello e tanto basta. I brani non sono tutti di facile presa, alcuni sono più difficili, come “Chiedi al buio” e “Fino alle ossa”, dal testo tanto intenso quanto viscerale, per citarne un paio. Non mancano quelli più tirati, come “2 Maggio”, con chitarre di domino. Nell’insieme il lavoro è compiuto, professionale e di alto livello. L’orchestra è ben amalgamata e la voce pacata a volte sofferente si sposa perfettamente con le scelte stilistiche e col ritmo creatosi. Una perla aggiuntiva è la partecipazione di Angela Baraldi in “ In fondo alla gola”, e questa ospitata dona maggior spessore grandezza a un pezzo già buono. Questo è un disco che sprigiona il profondo sentimento di legame alla terra d’origine, una terra piena di phatos e energia, sicuramente difficile da dimenticare.

Line-up: Salvo Ladduca_chitarra e voce; Alfonso De Marco_basso e voce; Marco Giambrone_chitarra, piano rhodes, mellotron e cori; Paolo Indelicato_batteria e cori.

 

Margherita Simonetti