Zebrahead
a cura di: Djibril
pubblicato il: 2008-10-31
Phoenix
  • 01. HMP
    02. Hell Yeah!
    03. Just The Tip
    04. Mental Health
    05. The Juggernauts
    06. Death By Disco
    07. Be Careful What You Wish For
    08. Morse Code For Suckers
    09. Ignite
    10. Mike Dexter Is A God, Mike Dexter Is A Role Model, Mike Dexter Is An Asshole
    11. The Junkie And The Halo
    12. Brixton
    13. Hit The Ground
    14. Two Wrongs Don't Make A Right, But Three Rights Make A Left
    15. All For None And None For All
    16. Sorry, But Your Friends Are Hot

C'è chi li definisce Rapcore, chi Pop punk.

A mio parere dall'ascolto di questo album, chiunque potrà capire fino a che punto si può arrivare solo per cavalcare l'onda delle chart list!

Gli Zebrahead sono un gruppo ormai ben consolidato che nasce nella solare Orange County nel 1996.

Dopo Broadcast To The World, si presentano con Phoenix il nuovo full-lenght che si presenta in un combo pack [cd + dvd] e 16 nuove tracce.

Li ho ascoltati e riascoltati, memore delle mie preferenze musicali adolescenziali, e ho notato che, a differenza della mia personale maturazione nel corso degli anni, simili gruppi rimangono a far canzonette dello stesso stampo degli anni '90 spruzzando qua e là contaminazioni a caso.

L'ascolto delle tracce che si susseguono nel mio player non possono che portarmi alla mente motivi e melodie già sentite di gruppi come Blink 182 e Green Day. La cosa che mi rende un po' perplessa è appunto la semplicità nel quale si associano certi tipi di sonorità a strimpellate puramente "pop commerciale" e flussi verbali tipicamente rap mischiati a chitarre pesanti alla Linkin Park!

Cosa diavolo è mai questo??

Seplicemente l'intento di stare al "passo" con i tempi che ti impongono di impacchettare il tuo prodotto come potrebbe piacere alla categoria di adolescenti attuali! (aggiungerei in modo tale da non passare direttamente nel dimenticatoio collettivo)

Naturalmente se cercate un album che possa catturarvi con le sue melodie orecchiabili e canticchiare atteggiandovi ad "alternative", Phoenix è proprio ciò che fa al caso vostro.