Skunk Anansie
a cura di: Alessandra Fardella
pubblicato il: 2009-05-07
Stoosh

  • 1.yes It’s fucking political
    2.all I want
    3. She’s my heroine
    4.Infidelity(only you)
    5.Hedonism (Just because you feel good)
    6.Twisted (Everyday hurts)
    7.We love your Apathy
    8.Brazen (weep)
    9. Pickin on me
    10. Milk is my sugar
    11. Glorious pop song

Quanti di voi nel silenzio della notte si saranno svegliati in un bagno di sudore urlando a squarcia gola: VOGLIO INDIETRO I MIEI SKUNK ANANSIEEEE!

Magari qualche sonnambulo si e’ pure alzato dal letto con le stesse movenze di Danny il bimbo telepatico del film “SHINING”, e sussurrando il titolo dell’album con voce rauca ha detto: STOOSH…STOOSH…STOOSH! scrivendolo al contrario sulla parete ,si e’ recato verso il lettore ed ha inserito quest’ultimo loro cd .

Come dimenticare quet’album, sbocciato come un fiore il 20 maggio del 1997 ?...non si puo’! troppa intensita’ pervade i testi interpretati da Skin ,che spesso canta quelle melodie innate,infuocate e rigurgitate, come in : Yes it’s fucking political un pezzo bello tosto, in cui si rivolge alla classe politica inglese e sputa veleno ( non a caso si chiamano skunk anansie,intreccio fra serpente e ragno ) cercando di avvelenare coloro che discriminano gli omosessuali.

Stoosh e’ sicuramente il miglior parto dei quattro componenti ossia : Skin Deborah A.Dyer (voce) Cass Richard Keith Lewis (basso) Ace Martin Ivor Kent (chitarra) Mark Richardson

(batteria).Nel brano : All I want c’e’ tutta la dannazione di colei che si guarda attorno cercando il suo giorno migliore, e non trovandolo vuole la distruzione,manda a quel paese il perbenismo e si cimenta in una sorta di visione pessimista ,distruttiva ,quasi spietata della vita:” guardo tutto il mondo strisciare indietro di nuovo/guardo come si spazza via/tutto quello che voglio e’ distruzione.Che dire di :She’s my heroine?...in cui non potete non accorgervi di un cuore squarciato! .Gia’ dall’inizio della canzone skin con voce rotta canta : Non posso piangere,solo gridare. Qui c’e’ tutto il dolore che si trasforma nell’insonnia di un’amante ,che sopporta le bugie della sua cosi’ definita: eroina.

Questo brano si alterna fra strofe e ritornello ,cosi’ come le onde del mare si ingrossano e poi si assopiscono verso la riva,infatti la sua voce che nella prima strofa sussurra parole sature di dolore ,di colpo ,dopo una pausa silenziosa che evoca quasi “rassegnazione”,Skin esplode con le stesse note, ma all’ottava superiore ,trasformandosi in onda anomala che poi si assopisce di nuovo in riva e procede, cosi’ fino alla fine del pezzo,con un finale in cui le sue parole infiammate e meste rallentano come un battito cardiaco che si ferma per sempre.Il brano Infidelity parla di una storia quasi finita in cui regna l’infedelta’: sul mio viso non c’e’ piu’ gioia, sono tutto quello che dovrei essere/ infedelta’ rivelata e’ tutto quello che sei per me. La timbrica di Skin sabbiata,graffiante e ruvida quanto basta ,spesso si addolcisce, tale caratteristica la possiamo ben notare con un brano dell’album precedente ossia: Charity (momentaneamente estrapolato per fare un paragone con HEDONISM) dall’album Paranoid and sunburnt ,in cui parole di disprezzo e indignazione crescono dinamicamente e gradualmente,la voce di Skin e’ introdotta da un’esplosione strumentale che si placa e si srotola come un tappeto rosso al cospetto della regina ,che infuriata decapita simbolicamente il suo stesso carnefice .Questa famosa carica vocale a tratti delicata a tratti aggressiva e’ proprio cio’ che caratterizza Skin ,riesce ad esser graffiante anche nelle parti melodiche ,capace di far sognare miliardi di persone e di esprimere appieno tramite il suo principale strumento “la voce”, qualsiasi tipo di protesta o sensazione, in modo viscerale…e le riesce anche bene , lei e’ cio’ che di FURIOSO ed al contempo DRAMMATICO si crocifigge nel rock, la potenza della sua voce riesce a estrarre automaticamente quei chiodi che ci fanno sanguinare, raccontandoci storie che ci commuovono e che a volte ci trasmettono anche la forza di reagire, in certe circostanze affini alle sue,cosi’ tutti giu’ per terra dalle croci: dovremmo inparare a cantare come Skin!.

Una simile atmosfera che ci ricorda vagamente charity (ossia il brano precedentemente citato),sia dal punto di vista musicale che testuale, la potete riscoprire in un pezzo che

non potete di certo dimenticare ,neanche dopo un elettroskock ossia : Hedonism ,tornando all’album in questione -Stoosh- ,brano di grande successo quanto lo stesso album, in cui Skin ci propone ancora una volta un argomento d’amore e canta : OH ti ricordi di me? L’unica che ti ha fatto ridere prima di piangere,spero che tu sia felice adesso.

Nel video canta tale brano piangendo, ed anche se non conoscete il testo della canzone, e’ inevitabile percepire la drammaticita’ impressa dappertutto,sul suo viso,fra le note e continua a insinuarsi tra le sue corde vocali ,finche’ trabocca e vola nell’aria per raggiungere le nostre orecchie, con quel sound particolare in cui i passaggi funky del basso non mancano mai,ed i riff di Ace sono perfettamente consoni ,quasi gemelli alla timbrica di Skin .Continuerete a immedesimarvi ascoltando: Twisted e qui verremo sommersi dalle sue lacrime e aleggeremo nella sua costernazione:Ho pianto nel mio giorno maledetto/ho pianto nella luce del sole.Un altro amore in frantumi accompagnato dalle menzogne e dal sacrificio d’amore ,pervade il brano intero.We love your aphaty e’ un brano in cui Skin torna a protestare contro la politica, cantando:sono il Dio del potere politicizzato fino in fondo /ti insulto mentre mi guardi e mi voti sempre /piu’ povero sei meglio e’,cio’ mi da’ piu’ controllo.In Brazen accompagnata dalle orchestrazioni riesce sempre a sorprenderci con la sua camaleontica voce, e di certo il testo non ci lascia indifferenti!parole dure per qualcuno che non dimentichera’ mai : ti ho chiamato sfacciata/ti ho chiamato puttana proprio in faccia.Pikin on me invece e’il pezzo piu’ semplice accompagnato dalla chitarra acustica,alquanto delicato ,in cui quasi quasi ci si sente cullati da quella dolce e soffice melodia,” anche se da cio’ che si evince dal testo di dolce c’e’ ben poco”,e sembra quasi un brutto ricordo adolescenziale cosi’ se cercate la dolcezza la troverete in Milk is my sugar ma scoprirete che il latte ed il suo zucchero sono avvelenati!lo so vi eravate illusi solo per un attimo ,ma poi avete scoperto che ancora una volta Skin usa metaforicamente dei simboli che contrastano galleggiando nel disprezzo e nella afflizione.Bene signore e signori siamo alla fine,e’ arrivato l’undicesimo brano: Glorious pop song in cui incombe l’odio e il disprezzo per un cosi’ da lei definito:” BASTARDO “,ma la cosa piu’ geniale e’ il motivo della canzone ironicamente contrastante col testo ,ma non col titolo della canzone.Una delle frasi piu’ interessanti estrapolata dal testo e’la seguente: lo sai lucifero ha gridato quando mi hai guardato, e i cieli si sono riversati sulla tua faccia acida .E’difficile non farsi trascinare dalle sublimi melodie che plasmandosi diventano un tutt’uno con la voce di Skin mentre le parole viaggiano e scalfiscono per sempre il nome:SKUNK ANANSIE ,e

non potete illudervi pensando di capire con un solo ascolto, l'immenso mondo che abita i testi di Skin,qui bisogna vivere intensamente e musicalmente tutto quanto! quest’album e’ tutto da scoprire!