:Wumpscut:
a cura di: Tenebrika
pubblicato il: 2009-07-09
Fuckit
  • CD 1 :
    01. Sclechter Mensch
    02. The Boo
    03. Fuck It
    04. Cut To See How Much I Bleed
    05. Achtung Menschen
    06. Autophagy Day
    07. Pooch 08. Leichenteilchen
    09. Broken
    10. Bloodbathig Tub
    11. Rumpelkammer
    12. Gulag

    CD 2:
    01. Pooch (Yendri remix)
    02. Cut To See How Much I Bleed (Resilience remix)
    03. Autophagy Day (Piscide remix)
    04. Cut To See How Much I Bleed (Vivisection remix)
    05. The Boo (Percussion Free remix)
    06. Cut To See How Much I Bleed (EK remix)
    07. Pooch (Recently Deceased remix)
    08. Cut To See How Much I Bleed (VProject remix)
    09. The Boo (Yendri remix)
    10. Gulag (Murmuring remix)
    11. The Boo (Freakshowmusic remix)
    12. Cut to See How Much I Bleed (Erektor remix)
    13. Gulag (Cerebral Apoplexy remix)
    14. Cut To See How Much I Bleed (Ustkraltor remix)

Nuova uscita per i :Wumpscut: progetto capitanato da Rudy Ratzinger,"Fuckit" e' il titolo di questa opera proposta in varie edizioni: mini CD contenente dodici tracce + bonus CD con vari Remix, edizione limitata (box + maglietta); versione doppio CD formato SACD jewel box con flip tray, booklet, due preservativi "Fuckit", un poster, calendario, adesivo e cartolina.

Lo stile di questo lavoro e' molto simile al loro scorso album "Schadling", che ovviamente non ha niente a che vedere con i primi album realizzati da Ratzinger, ma e' comunque un buon album caratterizzato dalla voce profonda e cattiva di Rudy e ritmi cattivi ed incalzanti. L'introduzione dell'album "Schlechter Mensch" inneggia ad un pezzo di grande successo di :Wumpscut: ovvero "War", seguita da "The Boo" : pezzo d'impatto carico di intensita' e ruvidezza come anche la title track "Fuck It" ; molto interessante anche "Cut To See How Much I Bleed" e "Bloodbathing Tub" che omaggia la figura della contessa sanguinaria Elizabeth Bathory. Nel bonus cd invece troviamo vari remix delle tracce creati in collaborazione con vari artisti del settore.

Anche se sicuramente per alcuni potra' sembrare un lavoro ripetitivo nel totale e' un album valido e carico di energia, che sicuramente apprezzeranno gli amanti dell'EBM cattivo e ruvido unito a quel sapore decadente che caratterizza il progetto :Wumpscut:.